Comunicato congiunto CGIL, CISL e UIL – Lazio Service

Riceviamo e pubblichiamo:

A seguire il comunicato di CGIL, CISL e UIL sull’incontro che i sindacati hanno avuto con il Direttore regionale del dipartimento istituzionale Luca Fegatelli, il Presidente di Lazio Service Marcucci ed il Direttore Tota).

comunicato_CGIL_CISL_UIL

comunicato_CGIL_CISL_UIL

Annunci

6 thoughts on “Comunicato congiunto CGIL, CISL e UIL – Lazio Service

  1. Grazie ai sindacati che finalmente hanno stabilito che svolgiamo attività amministrativa istituzionale, cosa che è stata negata fino ad oggi, dicendo che svolgevamo attività su servizi strumentali esternalizzabili.. perchè ormai dovreste saperlo tutti: L’ATTIVITA’ ISTITUZIONALE NON E’ ESTERNALIZZABILE!!!

  2. Ma infatti, l’art.118 lo riporto a seguire, mi dite in quale ambito/comma ricadiamo noi? A me mi sa’ tanto di presa per i fondelli.. ma l’hanno chiesto un parere legale prima di mettere per iscritto queste cose?

    Art. 118 della Costituzione

    1) Le funzioni amministrative sono attribuite ai Comuni salvo che, per assicurarne l’esercizio unitario, siano conferite a Province, Città metropolitane, Regioni e Stato, sulla base dei principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza.

    2) I Comuni, le Province e le Città metropolitane sono titolari di funzioni amministrative proprie e di quelle conferite con legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze.

    3) La legge statale disciplina forme di coordinamento fra Stato e Regioni nelle materie di cui alle lettere b) e h) del secondo comma dell’articolo 117, e disciplina inoltre forme di intesa e coordinamento nella materia della tutela dei beni culturali.

    4) Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà.

  3. Sinceramente inserire la nostra società nell’interesse collettivo di cui art. 118, mi sembra una forzatura giuridica.

    Con questo non mi sbilancio sull’esito finale ( non sto nella testa di Bondi, per mia fortuna ), però se le cose stanno così perchè non dirlo direttamente ad agosto? perchè la Cgil nella sua unica assemblea pubblica ha detto che così come è la Lazio service viene chiusa?
    che senso ha fare l’articolo 4, quando tutte le in house di Italia fanno servizi strumentali per un ente pubblico?

    Comunque anche se fosse il problema non è risolto, ma rimandato.
    L’internalizzazione unica soluzione

  4. In effetti anche io ricordo le cose scritte sul primo commento.
    Al tempo dissero più o meno che ci potevano stabilizzare solo su progetti strutturali al di fuori dell’ attività amministrativa.Strano (…?) che ora diano una versione diversa.
    Comunque
    INTERNALIZZAZIONE UNICA SOLUZIONE!

  5. Da quello che ho letto pare che Regione, Sindacati e Lazio Service abbiano chiamato il 118, beh.. speriamo che l’ambulanza arrivi presto a prenderseli! 😆

  6. Comunque vorrei far notare una cosa abbastanza agghiacciante nel comunicato dei sindacati, il passaggio: “per evitare che tali servizi insieme al personale impiegato possano essere sottoposti ai provvedimenti previsti dalla legge”.. in pratica dice noi lavoratori Lazio Service siamo legati al progetto e non all’azienda, in pratica saremmo “lavoratori a progetto”.. ma questo non è assolutamente vero, se un progetto chiude i lavoratori DEVONO essere ricollocati in un nuovo progetto, come è sempre stato fatto fino ad ora!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...