Cinque domande ai candidati Presidenti

Perché vogliamo porre ai vari candidati alla Presidenza della Regione Lazio una serie di domande sul futuro di Lazio Service SpA?

Prima di tutto perché la Spending Review, pur se ridimensionata nel suo intento iniziale, sta ancora lì e il DCPM, che in linea teorica può ancora decretare la chiusura della nostra azienda, dovrà essere emanato dal prossimo Governo.

L’atto di giunta n. 552/12, che ad oggi non è ancora pubblicato nel BUR poichè deve ancora passare il vaglio della Corte dei Conti, a nostro avviso non mette al sicuro le società partecipate regionali, al più serve a prendere tempo; più efficace è stato invece il ricorso alla Corte Costituzionale da parte del Presidente Polverini che, ha prodotto un passo indietro del Governo Monti che nel Decreto Sviluppo ha cancellato il tetto economico per gli affidamenti diretti pari a € 200.000 annui previsti nel comma 8 dell’articolo 4, vera mina vagante di suddetto articolo della Legge 135/12.

Nel frattempo però le cose non sono state ferme come molti di noi pensano, è di questi giorni la relazione degli Ispettori della Ragioneria generale dello Stato che tra i molti rilievi pone anche l’accento su alcune problematiche che si riferiscono a Lazio Service, evidenziando come nel concreto la Regione Lazio non ha realizzano alcun risparmio di spesa ma ha solamente spostato il dato contabile nel bilancio separato di un proprio modulo organizzativo, cioè la Lazio Service S.p.A.

Inoltre abbiamo saputo che c’è un ulteriore richiesta di verifiche sulla nostra azienda da parte della Corte dei Conti.

Dunque mentre le nostre organizzazioni sindacali, continuano a festeggiare la nostra salvezza basandosi sul nulla e senza neanche l’ombra di un’assemblea del personale, senza peraltro chiarire aspetti non certo secondari come quelli riguardanti i contratti di servizio esternalizzati e il ricollocamento del personale e l’aggiornamento delle qualifiche, noi abbiamo cominciato a chiedere ai vari contendenti la loro posizione sulle società regionali e in particolare sulla Lazio Service.

Nel particolare chiediamo:

  1. Che lettura date della Spending Review? E che posizione avete in merito?
  2. Che tipologia di intervento avete in programma rispetto alla problematica delle società in-house regionali?
  3. Che impegno potete prendere sulla difesa dei livelli occupazionali e salariali?
  4. Ritenete opportuno aprire un tavolo di confronto che abbia al centro un processo di internalizzazione dei servizi e di chi ci lavora?
  5. Ritenete opportuno avere un’interlocuzione diretta con il personale delle società in-house della Regione Lazio? Come verranno informati e tenuti in considerazione i lavoratori e i servizi e i cittadini?

AUTORGANIZZATI LAZIO SERVICE

Annunci

4 thoughts on “Cinque domande ai candidati Presidenti

  1. Pingback: Le spese fuori controllo del Lazio. | AUTORGANIZZATI LAZIO SERVICE

  2. Pingback: Il nostro incontro con Ruotolo | AUTORGANIZZATI LAZIO SERVICE

  3. Pingback: Considerazioni finali sulla campagna elettorale | AUTORGANIZZATI LAZIO SERVICE

  4. Pingback: Il nostro “benvenuto” al nuovo Consiglio Regionale | AUTORGANIZZATI LAZIO SERVICE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...