Il nostro incontro con Ruotolo

Prosegue la nostra “campagna elettorale” sul tema della spending-review e del destino delle società in-house:

Martedì 12 Febbraio, insieme ai colleghi di Capitale Lavoro (società in-house della Provincia di Roma), abbiamo avuto modo di incontrare Sandro Ruotolo, candidato alla presidenza della Regione Lazio per la lista Rivoluzione Civile.

Abbiamo posto al candidato le nostre cinque domande e le risposte che abbiamo avuto sono state incoraggianti: Ruotolo da un giudizio molto negativo della spending-review che, dice, non discrimina minimamente tra spese necessarie e sprechi; gran parte degli sprechi derivano proprio dall’attuale assetto societario privatistico, per cui si otterrebe un consistente risparmio immediato riassorbendo le attività oggi esternalizzate all’interno della Regione, inoltre il patrimonio di professionalità e competenze (che saremmo noi lavoratori!!) non va disperso ma va integrato nell’organico regionale. Ruotolo ha poi espresso il convincimento che qualsiasi riforma del sistema amministrativo debba essere centrata da un lato sul mantenimento e sull’estensione dei servizi offerti al cittadino e dall’altro sulla tutela del lavoro e delle competenze presenti nell’Amministrazione e nelle società partecipate, competenze oggi troppo spesso svilite dal continuo e non necessario ricorso a “strapagate” consulenze esterne.

Siamo consci che le dichiarazioni pre-elettorali spesso non sono state seguite da fatti dopo le elezioni, possiamo comunque garantire ai nostri colleghi, a Sandro Ruotolo e ai candidati di questa lista che verranno eventualmente eletti, che il nostro impegno sarà sempre quello di tutelare il nostro lavoro e continueremo a chiedere conto ai candidati degli impegni precisi che si sono assunti nei nostri confronti durante la campagna elettorale.

Qui il comunicato che lo stesso Ruotolo ha rilasciato dopo l’incontro con noi.

Annunci

One thought on “Il nostro incontro con Ruotolo

  1. http://www.ilmessaggero.it/primopiano/politica/statali_lavoro_pa_partiti/notizie/252473.shtml

    Per quanto nei termini non debba interessarci (si parla di “statali”), credo che è opportuno capire nei programmi elettorali (sia per le Politiche che per le Regionali) quale è l’aria che tira per i dipendenti pubblici e più in generale per la pubblica amministrazione. Il quotidiano “Il Messaggero” fa un breve giro d’orizzonte su quali sono le proposte dei maggiori partiti riguardo il comparto della P.A. Gli unici che hanno una netta posizione (positiva) sono i candidati di Rivoluzione Civile; gli altri, invece, pensano tutti più o meno a tagli…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...