Dalla relazione della Corte dei Conti sulla Regione Lazio (28 Febbraio 2013)

La Corte dei Conti, Sezione regionale di controllo per il Lazio, ha prodotto (il 28 Febbraio 2013) un documento dal titolo “Valutazioni sulla relazione di fine legislatura della Regione Lazio sottoscritta dal presidente della giunta regionale” (Scarica qui il documento originale), in cui possiamo leggere le considerazioni che la Corte fa circa l’applicazione della Spending-Review e più in generale il riordino delle Società Controllate dalla Regione Lazio. Continuiamo a mantenere alta l’attenzione sul tema, che come dimostra questa relazione è ancora molto pericoloso per il nostro futuro lavorativo. La nostra intenzione adesso è chiedere quanto prima alla nuova Giunta atti concreti volti ad una vera riorganizzazione delle Società in-house, che salvaguardi i livelli occupazionali e le professionalità acquisite.

“Con riferimento […] alle disposizioni per la razionalizzazione delle società regionali e delle agenzie regionale, si premette che la Regione Lazio, unitamente ad altre amministrazioni regionali, ha impugnato dinanzi alla Corte Costituzionale gli articoli 4 (Riduzione di spese, messa in liquidazione e privatizzazione di società pubbliche), 9 (Razionalizzazione amministrativa, divieto di istituzione e soppressione di enti, agenzie e organismi), 17 (Riordino delle province e loro funzioni), 18 (Istituzione delle città metropolitane e soppressione delle province del relativo territorio), e 19 (Funzioni fondamentali dei comuni e modalità di esercizio associato di funzioni e servizi comunali) del Decreto Legge DL 95/2012, convertito, con modificazioni, dalla Legge 135/2012, ritenendole norme lesive della sfera di autonomia regionale costituzionalmente garantita.

L’amministrazione regionale ha, in ogni caso, operato, con la Deliberazione di Giunta DGR 552/2012, una analisi ricognitiva con riferimento alle società controllate direttamente o indirettamente dalla Regione Lazio alla luce dei criteri di cui al Decreto Legge DL 95/2012. Da tale analisi emergerebbe che, a prescindere dall’azione di impugnazione costituzionale, le società regionali non rientrerebbero nel perimetro di applicazione dell’articolo 4 del DL 95/2012, conclusione in merito alla quale la Sezione si riserva di esprimere il proprio giudizio valutativo in sede di specifica indagine.

Ciò premesso, stante la sostanziale mancata applicazione della disciplina riformatrice contenuta nella cd. spending review, la norma di riferimento per attuare la riorganizzazione dell’assetto societario regionale resta l’Articolo 8 (Riordino del sistema regionale delle partecipazioni societarie) della Legge Regionale LR 3/2010, alla quale non risulta alla Sezione sia stata data alcuna attuazione, se non per le lettere c) e d).

È stata, altresì, adottata la DGR 112/2012, con la quale sono state, per la prima volta, dettate, in maniera unitaria, linee guida circa le modalità di esercizio di controllo analogo sulle società in house della Regione. Tuttavia la Sezione osserva che ad oggi anche le indicazioni basilari, quali, ad esempio, la trasparenza dei siti web delle società in house, risultano ancora in gran parte inattuate. Con DGR 518/2012 è stato organizzato il rapporto della Regione con Sviluppo Lazio e le sue controllate (Filas spa, Bic Lazio spa, Unionfidi Lazio spa) con modalità organizzative che non paiono congruenti con le norme civilistiche (artt. 2359 e ss. cod. civ.) in materia di società controllate sulle quali la Sezione si riserva di formulare puntuali osservazioni in sede di specifico referto.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...