Ultime notizie dal fronte della Spending-Review

  1. L’iter legislativo della proposta di legge regionale n. 9, si è finalmente concluso con la pubblicazione nel BUR, del testo votato nel Consiglio Regionale del Lazio.

    Risalta immediatamente la notevole differenza tra la proposta di legge iniziale (vedi qui) che tante preoccupazioni aveva suscitato tra noi lavoratori e la versione approvata che invece sembra costruita appositamente per mettere in sicurezza la Lazio Service. Adesso come scritto nell’articolo 24, bisogna attendere che l’Assessore regionale al bilancio relazioni alla commissione consiliare competente entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge sulle risultanze di una attività di ricognizione delle società partecipate esistenti.

  2. Dalla Corte Costituzionale, arriva invece questa brutta notizia per chi immaginava un piano di riordino delle società in-house che prevedesse il passaggio automatico dei lavoratori in un Agenzia Regionale. Questa soluzione che sembrava fino ad oggi quella preferita dai nostri sindacati e dai nostri vertici aziendali, è stata quindi dichiarata incostituzionale. La nostra opinione è sempre stata che fosse impossibile passare in un ente di diritto pubblico senza l’espletamento di una prova concorsuale aperta al pubblico.

    Restando alle sentenze della Corte Costituzionale ricordiamo ai nostri colleghi che attendiamo a breve la pronuncia della Corte sul ricorso presentato dall’ex Presidente della Regione Lazio Polverini contro l’articolo 4 (Riduzione di spese, messa in liquidazione e privatizzazione di società pubbliche) del decreto legge 95/2012, se il ricorso della Polverini dovesse essere respinto si riaprirebbe la strada della liquidazione e privatizzazione di Lazio Service.

  3. Dal Presidente Zingaretti arrivano a sorpresa una serie di consulenze esterne. Quella che ci riguarda più direttamente è quella di Cesare San Mauro, nominato da Zingaretti quale consulente per la riforma delle società partecipate. Professore universitario, ex consigliere comunale per la DC a Roma negli anni ’90, già presidente dell’Autorità sui servizi pubblici di Roma, già manager nel gruppo Finmeccanica, già presidente di Agecontrol.

    Sulle società partecipate San Mauro dichiara: “in diversi casi si tratta di luoghi di compensazione politica, poltrone dove sistemare quei politici non rieletti” (dal Tempo del 3/7/2013), a questo proposito si ricorda che Cesare San Mauro, candidato per il Centro Democratico alle ultime elezioni per il Senato è risultato appunto non-eletto.

Annunci

One thought on “Ultime notizie dal fronte della Spending-Review

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...