La Regione contro il management di Lazio Service

AGGIORNAMENTO: La Regione ha approvato il bilancio di Lazio Service (in data 21/5), ridimensionando così le critiche della direttrice della centrale acquisti. Al momento pare che Zingaretti abbia stretto un “patto d’acciao” con il management di LS, crediamo che questo non porterà nulla di buono ne all’uno ne all’altro, ne tantomeno a noi lavoratori…
Ma staremo a vedere!

Finalmente la Regione Lazio richiama all’ordine i responsabili della gestione allegra delle risorse economiche della nostra azienda, infatti se da un lato Zingaretti non ha voluto rispondere all’interrogazione in consiglio di Santori (vedi qui), dall’altro non può neanche voltare la testa dall’altra parte facendo finta di non sapere.

Abbiamo potuto leggere e speriamo di poter presto pubblicare sul nostro blog una nota ufficiale inviata a Lazio Service dalla D.ssa Longo (direttrice della centrale acquisti della Regione): si tratta di una risposta alla Relazione previsionale aziendale anno 2014 di Lazio Service S.p.A., un documento scritto dal management di Lazio Service, nel quale avrebbero dovuto fornire le proprie previsioni di budget per l’anno in corso, tenendo conto degli indirizzi espressi dall’azionista (la Regione Lazio).

Sembra che la Longo non sia soddisfatta del lavoro svolto ed imputa al management di Lazio Service di non aver proceduto alla razionalizzazione e alla riduzione dei costi di gestione della società.

Come sappiamo la Regione ha operato un drastico taglio al finanziamento di Lazio Service, che è passato da 65 a 40 milioni, ma a questo non ha corrisposto una riduzione nei costi di gestione della società, al contrario pare che i costi siamo lievitati di ulteriori 1,6 milioni di euro; questo comporterà che, probabilmente già ad Agosto, il capitolo di bilancio dedicato a Lazio Service sarà esaurito e di conseguenza non ci saranno più i soldi per pagare i nostri stipendi a meno che la Regione non operi una variazione riassegnando al capitolo le risorse tagliate.

Quest’ultima soluzione, ne siamo certi, non farà piacere al presidente Zingaretti che sui tagli al sistema delle società regionali aveva impostato prima la sua campagna elettorale e poi il primo anno di governo.

Tornando alla nota della Longo, abbiamo potuto notare con piacere che viene comunque indicato il vincolo del mantenimento dei livelli occupazionali, ossia nessun licenziamento, avremmo preferito però un analogo riferimento al mantenimento dei livelli salariali, ossia nessun taglio alle nostre retribuzioni. Non vorremmo infatti che un management in piena crisi di legittimazione scarichi per l’ennesima volta sui lavoratori le proprie responsabilità facendo pagare a noi e alle nostre famiglie il costo delle proprie incapacità.

Possiamo garantire che i lavoratori di Lazio Service non sono disposti a pagare per le responsabilità di altri, soprattutto quando questi altri possono godere di una retribuzione stratosferica che a giudicare dai fatti non sembra essere proporzionata al lavoro svolto.

Annunci

2 thoughts on “La Regione contro il management di Lazio Service

  1. Il premio di produzione sara’ erogato con 2/3 giorni di ritardo rispetto alla data prevista . Cosi’ un comunicato del sindacato . Basta che la data prevista sia fine maggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...