Il programma elettorale e la lista dei candidati UIL FPL

Riceviamo e pubblichiamo:
Segreteria GAU UIL FPL Lazio Service
Gentili colleghe e colleghi,
l’invito a partecipare numerosi alle prossime elezioni delle RSU in Lazio Service ha con sé molti e importanti significati; innanzitutto, un buon risultato di partecipazione (ovvero un numero di elettori maggiore del numero dei dipendenti attualmente sindacalizzati) conferirebbe un maggiore peso alle rivendicazioni, alle istanze e ai contributi che il movimento sindacale ha mosso e muoverà a tutela dei dipendenti.
Certo è che, oltre che rinforzate dal peso dei consensi, tali rivendicazioni e istanze mostrano il loro spessore ed il loro valore qualora siano costruite e portate avanti con seria coerenza, concreta autonomia e spirito costruttivo; le prossime elezioni per le RSU sono importanti per noi della UIL FPL anche per contrastare uno dei vecchi “difetti” di questa azienda, in cui quella che dovrebbe essere per i dipendenti un’adesione individuale e libera da condizionamenti alla compagine sindacale che ritengono più degna, è stata confusa molto spesso con un’ appartenenza acritica ad una corrente politica o con un’eredità culturale in cui è più comodo restare senza metterla in discussione, o peggio con un senso di fedeltà inerte e ineluttabile nei confronti di singoli personaggi che si mostrano come “capaci di compiere pressioni aziendali” ad esclusivo vantaggio dei pochi affini.
Il valore di una sana ed efficace RSU sta per noi nel contrastare quelle influenze e quegli elementi disturbatori extra sindacali ed extra aziendali che distolgono o corrompono il vero mandato delle rappresentanze sindacali aziendali, nonché pregiudicano ancora un sano sviluppo dell’azienda, dove 1400 dipendenti pagano lo scotto di una strutturazione interna poco efficiente, un costante deficit generalizzato di fiducia dei dipendenti, una grave carenza di prospettive serie di professionalità e sviluppo. Non organizzati e non rappresentati unitariamente, 1400 dipendenti si prestano ad essere 1400 pedine singole per chiunque voglia strumentalizzare le loro istanze, utilizzare le loro professionalità senza valorizzarli, giocare nel mucchio dei grandi numeri per sistemare senza pudore i propri interessi…invece, unificati da una forte e autorevole rappresentanza, 1400 pedine sciolte ed ininfluenti diventano una leva fondamentale, con cui “il cervello” dell’azienda deve necessariamente confrontarsi nel merito.
Le esigenze dei dipendenti e le soluzioni da noi proposte costituiscono la parte fondante del nostro programma per le prossime elezioni delle RSU e per il nostro successivo operato sindacale;
La UIL FPL mantiene fermo il punto su:
· la necessità di intervenire sul giusto inquadramento, ovvero sull’adeguamento dei livelli all’interno dei medesimi uffici e nel contesto delle stesse mansioni svolte, oltre che agire sul superamento delle fasce di livello A;
·   la possibilità di migliorare ulteriormente il sistema della mobilità interna, introducendo sistemi di valutazione e di riposizionamento con cadenza strutturata e costante, che assicurino anche un processo di reale professionalizzazione continua per tutti i dipendenti;
·  l’opportunità di favorire i dipendenti attraverso la realizzazione di strumenti o azioni finalizzate a rendere sempre più sostenibili le esigenze della loro vita quotidiana con quelle dell’azienda ( p.e. realizzazione di asili aziendali, costituzione di polizze sanitarie o di previdenza integrativa, l’introduzione di moduli orari e di specifiche flessibilità d’orario atti a conciliare attività lavorativa e gli impegni familiari);
·       richiedere per i residenti fuori Roma la possibilità di entrata anticipata alle ore 7.00 come avviene per il personale regionale;
·     richiedere l’automatizzazione dei recuperi orari senza inserimento nel time web (R30);
·         Impegnare il Mobility Manager aziendale nella stipula di convenzioni con le società di trasporto pubblico ed autostradale per scontistica sul trasporto e sui pedaggi;
·    Proporre corsi di formazione mirati per i dipendenti per la valorizzazione delle professionalità;
·      continuare nella nostra azione di  costante anticorpo benefico a fronte delle storture, delle criticità e delle “inopportunità” che ancora vivono nella nostra azienda.
Il movimento sindacale in Italia, come si vede anche nel piccolo della nostra azienda, soffre purtroppo di un carattere di autoreferenzialità che potrà condurlo al suo naturale svuotamento di autorevolezza e di efficacia; il tutto peggiora se nelle maglie di questo processo si infilano personaggi che gestiscono quel che resta del movimento sindacale per un proprio singolare canto del cigno. La nostra serietà di azione sindacale in Lazio Service, se anche non arresterà il processo generale, si impegnerà certamente a lavorare con correttezza e serietà nella più piccola dimensione della nostra azienda.

A voi e a noi tutte/i dipendenti della Lazio Service, un invito forte a votare UIL FPL!!!

CANDIDATI RSU UIL FPL
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...